Forme più generose grazie a GIMP

La chirurgia estetica non serve a chi sa usare GIMP. Dotare corpi piatti di nuove forme procaci è piuttosto semplice, se ci si affida all’IWarping, uno filtro interessantissimo di GIMP. Con tale filtro, che sembra studiato appositamente per interventi correttivi e migliorativi sulle persone, è possibile aumentare, ridurre, rassodare, rinvigorire le fattezze del corpo.

In particolare in questo tutorial impareremo come aumentare in pochi minuti la taglia del seno; utilizzeremo a questo scopo questa fotografia:

Il filtro IWarping è raggiungibile dal menu a tendina Filtri –> Distorsioni –> IWarping:

Una volta attivato il filtro, comparirà una finestra nella quale sarà presente una miniatura dell’immagine originale e una serie di comandi.

Le modifiche dovranno essere fatte direttamente all’immagine nella finestra. A questo scopo è bene ridimensionarla in modo che l’immagine contenuta risulti il più grande possibile.

Il ridimensionamentodella finestra porterà ad una perdita di qualità dell’immagine. Per tornare alla qualità originaria e riuscire a lavorare con maggior precisione, cliccare il tasto “Reimposta“:

A questo punto siamo pronti per comiciare il vero lavoro di fotoritocco. Visto l’intervento che vogliamo effettuare, sarà necessario selezionare la modalità di deformazione “Allarga“. E’ bene in questa fase impostare anche il valore del raggio di deformazione (ovvero quanto sarà estesa la deformazione) e l’ammontare della deformazione (ovvero il fatto che sia più o meno evidente). Questi parametri dipendono dalle caratteristiche dell’immagine che si sta elaborando, ed è bene procedere per tentativi, tenendo presente che in interventi di miglioramento al seno si ottengono generalmente risultati migliori applicando raggi di deformazione aventi l’estensione del seno e ammontare della deformazione ridotti.

Per applicare la deformazione è necessario cliccare sull’immagine e tenendo premuto il tasto muoversi all’interno della zona che si vuole modificare.

E’ consigliabile procedere per tentativi, tenendo presente che è possibile annullare il lavoro fatto e ripulire l’immagine semplicemente cliccando sul tasto “Reimposta“.

Ecco un risultato accettabile dopo l’allargamento dei seni:

Una volta trovato l’assetto corretto e soddisfatti del risultato ottenuto, è possibile applicare il filtro cliccando “OK”, per acquisire definitivamente le modifiche. Successivamente è necessario richiamare nuovamente il filtro per passare ai ritocchi di dettaglio.
L’applicazione dell’allargamento, specie utilizzando ragi elevati, può comportare anche una certa deformazione inesiderata delle zone circostanti (in questo caso braccia e torace), che andranno risistemate utilizzando la modalità di deformazione “Sposta” e agendo in modo simile a prima. In questo caso è bene settare a valori ridotti sia i raggi di deformazione sia l’ammontare della deformazione.

Anche in questo caso, una volta soddisfatti del risultato ottenuto, è possibile consolidare le modifiche cliccando “OK“.

Ed ecco il risultato finale, con le due immagini “Prima” e “Dopo” a confronto: